Choose your language to see local content
  • English expand_more
    • German
    • Italian
    • French
    • Spanish
    • Polish
close

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

Voilàp CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA (January 2024 version)

1. Condizioni generali
1 Le seguenti condizioni ("CGV") si applicano a tutte le offerte da noi emesse e a tutte le transazioni da noi concluse con l'Acquirente, comprese quelle effettuate tramite e-commerce. Le condizioni generali di contratto dell'Acquirente o di terzi non saranno applicabili, a meno che non ne accettiamo espressamente l'applicazione per iscritto. Nel caso in cui esistano accordi quadro (ad esempio accordi globali) tra noi e l'Acquirente, le difformi disposizioni contenute negli accordi quadro avranno la precedenza.
Tutte le nostre offerte sono soggette a conferma e non sono vincolanti, salvo non siano state espressamente indicate come vincolanti o contengono un termine specifico per l'accettazione. Ci riserviamo il diritto di accettare gli ordini o le commesse dell'Acquirente entro dieci giorni dal ricevimento.
1.3 In assenza di un contratto scritto firmato tra le parti, la nostra conferma d'ordine scritta è determinante per il contenuto del contratto, in particolare per quanto riguarda i prezzi, l'entità delle prestazioni, la qualità delle prestazioni, i tempi di esecuzione, altre scadenze e le condizioni legali e commerciali. Tutte le altre condizioni concordate si applicano solo in seconda battuta. Gli accordi o le garanzie verbali prima della stipula del contratto non sono giuridicamente vincolanti e vengono sostituiti dal contratto scritto, nella misura in cui da questo non risulti espressamente che continuino ad avere carattere vincolante in modo continuativo. Modifiche e integrazioni successive al contratto saranno valide solo se confermate per iscritto.
1.4 I documenti associati a un'offerta quali illustrazioni, disegni, specifiche di peso e dimensionali, sono solo indicativi e sono vincolanti solo nella misura in cui sono stati espressamente designati come vincolanti. Ci riserviamo il diritto di apportare modifiche al design e all'esecuzione tecnica, a condizione che ciò non influisca in modo sostanziale sulla funzionalità del prodotto. Ci riserviamo i diritti d'autore per disegni, documentazione e altri documenti, compresi tutti i diritti di proprietà intellettuale e amministrativi. Questi non devono essere resi accessibili a terzi o sfruttati in altro modo senza il nostro previo consenso scritto. L'Acquirente si impegna a consentire a terzi l'accesso ai progetti che abbiamo contrassegnato come riservati solo previo nostro consenso.
1.5 Tutte le consegne all'Acquirente sono condizionate al fatto che gli ordini di fornitura da noi richiesti siano stati correttamente e tempestivamente eseguiti, anche per quanto riguarda le materie prime e i prodotti base necessari per i prodotti da consegnare all'Acquirente. Se queste forniture non avvengono o non sono tempestive, informeremo tempestivamente l'Acquirente e avremo il diritto di recedere dal contratto entro un periodo di tempo ragionevole. In caso di recesso, rimborseremo tempestivamente all'Acquirente i pagamenti già ricevuti.

2. Prezzi / Pagamento
2.1 In assenza di accordi particolari, i prezzi si intendono senza sconti o altre riduzioni franco nostra sede (INCOTERMS 2020), comprensivi di carico, ma esclusi di imballaggio e della rispettiva IVA di legge.
2.2 Se l'Acquirente omette di compiere un'azione a lui dovuta, rendendoci così impossibile l'esecuzione della vendita/servizio (entro il termine stabilito), o se non effettua un pagamento dovuto o è altrimenti inadempiente, siamo autorizzati a concedergli un termine ragionevole per l'esecuzione del contratto e ad avvertirlo che il contratto sarà risolto in caso di mancato rispetto del termine. Se l'Acquirente non esegue l'azione precedentemente omessa prima della scadenza del termine, siamo autorizzati a risolvere il contratto, a disporre dell'oggetto della fornitura in altro modo e a richiedere il risarcimento di tutti i danni. Eventuali pagamenti già effettuati e il valore delle parti che possono essere riutilizzate senza modifiche saranno compensati e detratti da tale richiesta di risarcimento danni. Se l'Acquirente non è responsabile né inadempiente siamo autorizzati a richiedere il pagamento di tutti i costi inevitabili sostenuti fino alla data della risoluzione. Ciò non pregiudica altri diritti e rivendicazioni (ad esempio, richieste di risarcimento danni in caso di violazione degli obblighi da parte dell'Acquirente).
2.3 Se dopo la stipula del contratto veniamo a conoscenza di circostanze concrete e oggettivamente verificabili riguardanti l'Acquirente o il suo paese, in base alle quali le nostre richieste non appaiono più sufficientemente sicure secondo i principi commerciali, siamo autorizzati ad adempiere ai nostri obblighi contrattuali solo dopo il versamento di ulteriori acconti o la costituzione di garanzie da parte dell'Acquirente. Se l'Acquirente non effettua ulteriori pagamenti anticipati o non fornisce le garanzie richieste entro un termine ragionevole a lui concesso, siamo autorizzati a recedere dal contratto.
2.4 Nessun pagamento può essere compensato o rifiutato sulla base di rivendicazioni dell'Acquirente - ad esempio, rivendicazioni derivanti da responsabilità per difetti - a meno che tali rivendicazioni sono condivise o siano state accertate dall’autorità giudiziaria.
2.5 Se i nostri fornitori aumentano i loro prezzi tra la conclusione del contratto e la data di consegna, ci riserviamo il diritto di adeguare di conseguenza i prezzi concordati con l’Acquirente. Ciò vale anche se possiamo dimostrare un aumento dei costi di produzione, ad esempio a causa dei costi energetici.

3. Termine di consegna e ritardo nella consegna
3.1 Se non diversamente concordato specificamente, tutti i termini di consegna non sono vincolanti e sono solo stime. Il termine di consegna inizia con l'invio della conferma d'ordine/contratto, tuttavia non prima della fornitura di documenti, permessi o approvazioni che l'Acquirente deve garantire o prima del ricevimento di un pagamento concordato. La mancata fornitura dei documenti o delle informazioni necessarie o il mancato versamento degli acconti concordati da parte dell'Acquirente ci autorizza a riprogrammare il termine di consegna o la scadenza. Se non sono specificati altri termini o tempi di consegna, si applica un termine di consegna di dodici settimane a partire dall'emissione della conferma d'ordine; altrimenti, sei settimane a partire dall'avveramento dell’ultima condizione/adempimento.
3.2 Il termine di consegna si considera rispettato se, prima della sua scadenza, l'oggetto della fornitura ha lasciato lo stabilimento (o l’hub di Gruppo) o, nel caso in cui sia stato concordato il ritiro della merce, è stata comunicata la disponibilità alla presa in consegna.
3.3 Il termine di consegna sarà ragionevolmente prorogato in presenza di problematiche/agitazioni sindacali, in particolare scioperi o serrate, nonché in caso di impedimenti imprevisti che esulano dal controllo del Fornitore, nella misura in cui tali impedimenti esercitino un'influenza considerevole sul completamento o sulla consegna dell'oggetto della fornitura.
3.4 Siamo autorizzati a effettuare consegne parziali o prestazioni parziali se la consegna parziale o la prestazione parziale è utile all'Acquirente nell'ambito dello scopo previsto dal contratto, se la consegna rimanente è garantita e se la consegna parziale o la prestazione parziale non comporta un notevole sforzo aggiuntivo e nessun costo aggiuntivo per l'Acquirente (tranne nel caso in cui tali costi siano a nostro carico).
3.5 Se la spedizione viene ritardata su richiesta o su iniziativa dell'Acquirente, i costi di deposito saranno addebitati all'Acquirente a partire da un mese dopo la notifica della disponibilità alla spedizione. Ci si riserva il diritto di richiedere e provare ulteriori spese di deposito/magazzinaggio da noi sostenute o la prova di minori spese di deposito/immagazzinaggio da parte dell'Acquirente. Tuttavia, dopo la scadenza infruttuosa di un termine ragionevole da noi fissato, siamo autorizzati a disporre dell'oggetto della fornitura in altro modo e a consegnarlo l'acquirente entro un termine ragionevolmente più lungo o a recedere dal contratto.
3.6 Il rispetto del termine di consegna è subordinato all'adempimento degli obblighi contrattuali da parte dell'Acquirente.
3.7 Tutti i termini di consegna (vincolanti e non) sono soggetti a consegne ragionevoli e puntuali da parte dei fornitori, dei subappaltatori o delle società di logistica da noi incaricate. Informeremo l'Acquirente di eventuali ritardi il prima possibile. I termini di consegna saranno prorogati di conseguenza e non saremo responsabili per i ritardi causati dai fornitori, dai subappaltatori o dalle società di logistica da noi incaricate. In particolare, non saremo responsabili per i ritardi dovuti al fatto che i fornitori, i subappaltatori o le società di logistica non forniscano le prestazioni a noi dovute in tempo utile, nonostante siano stati incaricati in tempo utile.
3.8 Non saremo esonerati dall'obbligo di rispettare una data di consegna vincolante se l'Acquirente dimostrerà che siamo responsabili della mancata consegna.
3.9 Se l'acquirente non accetta o non prende in consegna l'oggetto della fornitura nonostante un sollecito o è in ritardo con il pagamento del prezzo concordato, siamo autorizzati a recedere dal contratto e a richiedere una penale per il risarcimento danni forfettario pari al 25% del prezzo totale concordato. Sono riservate le azioni di richiesta e prova del maggior danno subito da parte nostra o di un minor danno da parte dell'Acquirente.

4. Passaggio del rischio e presa in consegna
4.1 Se non diversamente previsto nella conferma d’ordine/contratto (anche con riferimento agli INCOTERMS) Il rischio passa all'Acquirente al più tardi al momento della consegna dell'oggetto della fornitura al vettore, allo spedizioniere o ad altri terzi incaricati della spedizione, anche se sono state effettuate consegne parziali o se ci siamo impegnati a fornire altri servizi, ad esempio a coprire i costi di spedizione o di trasporto e l’installazione.
4.2 Se la spedizione è ritardata a causa di circostanze di cui è responsabile l'Acquirente, il rischio passa all'Acquirente nel momento in cui l'oggetto della consegna è pronto per la spedizione e l'Acquirente ne è stato informato.
4.3 Su richiesta e a spese dell'Acquirente, assicureremo le spedizioni contro il furto, i danni da incendio e acqua e altri rischi assicurabili.
4.4 Fatti salvi i diritti di cui all'articolo 7, l'Acquirente deve prendere in consegna gli articoli consegnati anche se presentano difetti minori.

5. Riserva di proprietà/Assicurazione
5.1 Ci riserviamo il diritto di proprietà sulla merce consegnata fino al completo pagamento di tutti i nostri crediti, compresi i crediti futuri derivanti dal rapporto commerciale con l'Acquirente.
5.2 L'Acquirente si impegna a trattare con cura l'oggetto della fornitura e ad assicurarlo a proprie spese a nostro favore contro furto, rottura, incendio, acqua e altri danni per la durata della riserva di proprietà. L'Acquirente dovrà fornirci la prova di tale assicurazione.
5.3 L'Acquirente non è autorizzato a rivendere l'oggetto della fornitura. Per l'eventualità di una rivendita, l'Acquirente cede a noi i crediti nei confronti del terzo acquirente derivanti da tale vendita a garanzia del nostro diritto all’incasso del prezzo di acquisto. In nessun caso l'Acquirente è autorizzato a cedere a terzi i crediti nei confronti del terzo acquirente.
5.4 Qualsiasi collegamento, trattamento o fusione dei prodotti/componenti ritirati da parte dell'Acquirente durante la riserva di proprietà sarà effettuato per nostro conto e noi diventeremo proprietari della merce collegata, trattata o mischiata ai sensi delle leggi vigenti.
5.5 Autorizziamo l'Acquirente a riscuotere a proprio nome ma per nostro conto i crediti a noi ceduti.
5.6 Se l'acquirente è in ritardo con il pagamento dell'oggetto della fornitura, siamo autorizzati a recedere dal contratto o, senza recedere dal contratto, a richiedere all'Acquirente la consegna degli oggetti della fornitura consegnati che sono ancora soggetti a riserva di proprietà.
5.7 Se la legge del paese in cui si trova l'oggetto della fornitura non consente la riserva di proprietà, ma permette al fornitore di riservarsi altri diritti sull'oggetto della fornitura, possiamo esercitare tutti i diritti di questo tipo. L'Acquirente deve partecipare alle misure che intendiamo adottare per proteggere la nostra riserva di proprietà o, al suo posto, qualsiasi altro diritto sull'oggetto della fornitura.

6. Garanzia
6.1 I nostri prodotti sono esenti da difetti anche quando le loro condizioni effettive evidenziano solo lievi scostamenti dalle condizioni concordate contrattualmente e tali scostamenti sono ragionevolmente accettabili per l'Acquirente. Se non previsto diversamente i nostri prodotti sono progettati per un funzionamento su un solo turno (8 ore al giorno) per 220 giorni all'anno.
6.2 Garantiamo che i nostri prodotti/servizi sono privi di difetti come segue: elimineremo gratuitamente per l'Acquirente tutti i difetti notificati entro il periodo di garanzia, a nostra discrezione, attraverso la riparazione o la consegna di componenti funzionanti (l’adempimento successivo). L'Acquirente è tenuto a restituirci le parti difettose. Se per noi non è possibile un adempimento successivo della qualità richiesta, ci consulteremo con l'Acquirente. Nella misura in cui ciò sia ragionevole per l'Acquirente, possiamo consegnare, in esecuzione al nostro obbligo di adempimento successivo, altri articoli o soluzioni della nostra gamma di prodotti che presentino una condizione complessiva compatibile con quella concordata o, in assenza di un accordo sulla qualità, un articolo simile a quello contrattuale in condizioni esenti da difetti ai sensi di legge.
6.3 Il periodo di garanzia è di 12 (dodici) mesi a partire dalla consegna o, se è richiesto il collaudo, a partire dal collaudo. L'accettazione nel senso sopra indicato si considera completata se l'Acquirente non rifiuta l'accettazione per motivi dichiarati entro un mese dalla consegna del rispettivo articolo/impianto.
6.4 Il periodo di garanzia di cui alla clausola 6.3 non si applica in caso di circostanze inusuali o se il Prodotto della fornitura viene impiegato nell'ambito di un funzionamento su più turni (più di 8 ore/giorno) ai sensi della clausola 6.8 o per più di 220 giorni per anno. In questi casi, si applicano periodi di garanzia più brevi a causa delle caratteristiche speciali dell'oggetto della fornitura; concorderemo questo aspetto con l'Acquirente dopo aver ricevuto una notifica da parte dell'Acquirente ai sensi della clausola 6.8. In mancanza di notifica o di accordo con l'Acquirente, il periodo di garanzia sarà ridotto proporzionalmente sulla base dei turni effettivi eseguiti. Inoltre, il periodo di garanzia per le parti ricondizionate sarà di sei mesi a partire dalla consegna. Per le parti appositamente contrassegnate (ad es. parti elettroniche) come da manuale operativo, ordine o documenti di spedizione, il periodo di garanzia scadrà dopo un determinato numero di ore di funzionamento, come indicato per ogni singolo caso, ma in ogni caso non oltre 12 mesi dalla consegna.
6.5 Il periodo di garanzia di cui alle clausole 6.3 e 6.4 non si applica per le richieste di risarcimento danni da parte dell'Acquirente derivanti da fatti e circostanze indicati nella clausola 7.1 e nei casi in cui la legge prescrive termini più lunghi.
6.6 Il committente non è autorizzato a eliminare o a far eliminare da terzi eventuali difetti senza il nostro consenso scritto. Ciò non vale in casi urgenti di pericolo per la sicurezza operativa, per la prevenzione di un danno irragionevole/grave o se siamo in ritardo con l’adempimento successivo; anche in questi casi, tuttavia, dobbiamo essere informati senza indugio. Nella misura in cui l'Acquirente è autorizzato a eliminare i difetti da solo o tramite terzi competenti, ha diritto al rimborso dei costi ragionevoli per l'eliminazione dei difetti.
6.7 Non forniamo alcuna garanzia se:
a) l'Acquirente modifica i prodotti o li fa modificare da terzi senza il nostro consenso e l'eliminazione del difetto è resa impossibile o irragionevolmente difficile. In ogni caso, l'Acquirente dovrà sostenere i costi aggiuntivi per l'eliminazione dei difetti;
b) L'oggetto della fornitura non è risulta/stato predisposto/montato come dal nostro personale, in modo contrario al contratto o è stato predisposto o messo in funzione contro le sue istruzioni;
c) Non sono state seguite le nostre istruzioni per l'uso e la manutenzione o il Prodotto oggetto della fornitura è stato impiegato o utilizzato in modo improprio;
d) L'oggetto della fornitura è stato utilizzato da personale incompetente e non addestrato, a condizione che il difetto sia stato causato da ciò o che il nostro intervento in garanzia sia stato ostacolato o reso irragionevolmente difficile.
e) Il difetto è dovuto all'usura abituale e consueta, a condizione che il difetto sia stato causato da ciò o che il nostro intervento in garanzia sia stato ostacolato o reso irragionevolmente difficile.
6.8 L'Acquirente è tenuto a comunicarci tempestivamente per iscritto, prima dell'esecuzione del contratto, se l'oggetto della fornitura sarà soggetto a circostanze/condizioni particolari (ad esempio di natura climatica, specifica del sito o operativa) o sarà utilizzato per più turni. Se il Fornitore non fornisce una notifica scritta in tal senso, ciò avviene a suo rischio e pericolo.
6.9 Se l'adempimento successivo (eventualmente anche con diversi tentativi) fallisce, viene rifiutato da noi, è irragionevole per l'Acquirente o la fissazione di un termine ai sensi della legge applicabile non è necessaria, l'Acquirente ha il diritto, a sua discrezione, di richiedere di ridurre il corrispettivo di un importo ragionevole o di recedere dal contratto, senza, come altrimenti richiesto, la necessità di specificare prima un periodo di tempo ragionevole per l'adempimento successivo e la sua scadenza inefficace in caso di grave difetto e - a condizione che non dimostriamo di essere esenti da responsabilità - in conformità con la clausola 7., l'Acquirente ha il diritto di chiedere un risarcimento danni o un indennizzo per le sue spese sostenute in conformità alla legge applicabile, salvo che non siano per noi prevedibili.
6.10 L'Acquirente si impegna a dichiarare, su nostra richiesta ed entro un termine ragionevole da noi fissato per iscritto, se insiste ancora sull'adempimento e/o quali pretese e diritti a lui spettanti sta esercitando. Se l'Acquirente non adempie a tale obbligo, l'esercizio di tali diritti o pretese sarà sottoposta ad un ulteriore termine ragionevole fissato dall'Acquirente per l'adempimento successivo, salvo che non abbiamo già rifiutato definitivamente l'adempimento successivo. Restano impregiudicate le richieste di risarcimento danni previste dalla legge.

7. Responsabilità
7.1 I seguenti paragrafi da 7.2 a 7.5 si applicano alle richieste di risarcimento danni di qualsiasi tipo, indipendentemente dalla loro base giuridica (ad es. responsabilità per difetti, inadempienza, ritardo, violazione di altri obblighi derivanti da obblighi contrattuali, impossibilità, atti illeciti, ecc.), ma non alle richieste di risarcimento per danni derivanti da lesioni alla vita, all'incolumità fisica e alla salute, ai diritti e alle richieste dell'Acquirente in caso di occultamento fraudolento di un difetto da parte nostra o per l'assenza di una condizione per la quale abbiamo fornito una garanzia, alle richieste e ai diritti dell'Acquirente basati su un comportamento intenzionale o gravemente negligente da parte nostra, dei nostri rappresentanti legali o delle persone da noi impiegate nell'adempimento dei nostri obblighi, e alle richieste di risarcimento ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto. Le eccezioni di cui sopra sono disciplinate dalle norme di legge.
7.2 In caso di danni causati da negligenza lieve, siamo responsabili solo se vengono violati diritti e obblighi essenziali che derivano dalla natura del contratto e la cui violazione mette in pericolo il raggiungimento dello scopo del contratto. Per il resto, la nostra responsabilità è esclusa in caso di danni causati da negligenza lieve o semplice.
7.3 In caso di responsabilità nel merito, ai sensi del paragrafo 7.2, per violazione di obblighi contrattuali essenziali, tale responsabilità è limitata al danno tipico che si poteva prevedere alla data di stipula del contratto. In questi casi, è esclusa qualsiasi responsabilità per danni indiretti e per danni conseguenti come il mancato guadagno.
7.4 La responsabilità di cui al paragrafo 7.3 che ci si può aspettare alla data di stipula del contratto è limitata all'importo massimo pari al prezzo pagato dall’Acquirente per la fornitura.
7.5 Ad eccezione dei casi di cui al paragrafo 7.1, le richieste di risarcimento danni dell’Acquirente cadono in prescrizione - a meno che la legge non preveda un termine più breve - in caso di responsabilità per vizi (articolo 6) allo scadere del termine previsto dal paragrafo 6.3, primo comma, altrimenti entro un (1) anno dal verificarsi del danno. Nei casi di cui al paragrafo 7.1, si applicano i termini di prescrizione previsti dalla legge.

8. Condizioni speciali per il commercio elettronico
8.1 L'Acquirente dovrà garantire che, in relazione agli account cliente esistenti per la sua azienda, solo i dipendenti dell'Acquirente debitamente autorizzati effettuino ordini elettronici.
8.2 L'Acquirente dovrà garantire e istruire di conseguenza i propri dipendenti affinché le password e gli identificativi degli utenti per l'utilizzo dei propri account cliente non vengano ceduti a terzi e dovrà garantire la stretta segretezza e la salvaguardia di tali informazioni contro l'accesso non autorizzato o la conoscenza da parte di soggetti non autorizzati.
8.3 Se non espressamente indicato, la visualizzazione degli articoli nel nostro negozio online non costituisce un'offerta vincolante, ma solo un invito all'Acquirente a effettuare ordini. Il contratto si concluderà con la nostra conferma d'ordine inviata via e-mail all'Acquirente.

9. Software, diritti di utilizzo
9.1 La responsabilità da parte nostra per errori causati dal software dei prodotti da noi consegnati è esclusa se l'Acquirente cambia e/o modifica il software senza il nostro consenso così causandone il malfunzionamento.
9.2 Se l'oggetto della fornitura contiene un software, l'Acquirente si impegna a collegarlo a Internet e a collaborare come concordato, in modo che sia possibile per noi effettuare l’aggiornamento e la manutenzione a distanza.
9.3 L'Acquirente è autorizzato ad installare solo gli aggiornamenti software da noi rilasciati. In caso di installazione di tali aggiornamenti, l'Acquirente è tenuto a testare la compatibilità dell'aggiornamento con le impostazioni della macchina in questione mediante prove di funzionamento sotto la supervisione di personale specializzato prima di iniziare la produzione.
9.4 Il trasferimento dei diritti di utilizzo del software è regolato dalle condizioni di licenza per i clienti finali (EULA) del rispettivo produttore di software, che si applicano di conseguenza nel rapporto contrattuale tra noi e l'Acquirente. Tali condizioni di licenza sono parte integrante del presente contratto. Al fine di ottenere l'approvazione per il trasferimento dei diritti d'uso da noi all'Acquirente, l'Acquirente conferma, con l'avvio del software, di accettare le condizioni di licenza del produttore del software che consegniamo insieme al software e a tutti i componenti e le copie di backup. Prima di ciò, l'utilizzo del software non è consentito.

10. Controllo delle esportazionil
10.1 Le consegne dei prodotti e i servizi (ovvero l'adempimento dei contratti) sono soggetti alla condizione che l'adempimento non sia limitato da norme nazionali o internazionali, in particolare da norme sul controllo delle esportazioni e da embarghi o altre restrizioni
10.2 Le parti sono tenute a garantire che tutte le informazioni e i documenti richiesti per l'esportazione/trasporto interno/importazione siano corretti e completi e vengano forniti puntualmente e gratuitamente.
10.3 I ritardi causati dai controlli sulle esportazioni o dalle procedure di approvazione superano e prevalgono sulle scadenze e sulle date specificate, a meno che non siano imputabili a nostra colpa.
10.4 Se non è possibile ottenere le licenze necessarie per determinati articoli, il contratto per gli articoli in questione si considera non concluso. Ciò non dipende dalla validità o dagli effetti giuridici della sentenza di rifiuto all'esportazione o al trasferimento. In questo caso, il mancato ottenimento delle licenze o il mancato rispetto delle scadenze non giustifica una richiesta di risarcimento danni, a meno che tale mancato ottenimento non sia dovuto a colpa di una delle parti.
10.5 L'Acquirente si impegna a non commercializzare (offrire, vendere, consegnare) i prodotti merce da noi consegnati se ciò viola le disposizioni applicabili delle norme sul controllo delle esportazioni. In particolare, l'Acquirente deve assicurarsi che l'eventuale acquirente non commercializzi la merce, ma la utilizzi esclusivamente per se stesso e per scopi civili. In caso di violazione delle disposizioni di legge sul controllo delle esportazioni, abbiamo il diritto di risolvere il contratto o di recedere dal contratto, e l'Acquirente è inoltre tenuto a indennizzarci per tutte le richieste di risarcimento danni da parte di terzi dovute alla violazione delle disposizioni di legge sul controllo delle esportazioni, al risarcimento di spese e perdite immateriali e materiali, in particolare multe e danni punitivi.
10.6 Se l'Acquirente intende vendere la merce a un altro acquirente ai sensi dei precedenti paragrafi da 10.1 a 10.5, deve inviarci una dichiarazione di destinazione d'uso scritta senza che gli pervenga alcuna richiesta. Tale dichiarazione deve specificare il nome dell'acquirente, il suo indirizzo e i numeri di identificazione, il paese destinatario e il settore di attività dell'acquirente, e deve fare riferimento al numero d'ordine e alle informazioni sul tipo di macchina, sul numero e sull'anno di costruzione. L'Acquirente deve inoltre garantire che l'acquirente utilizzerà la merce solo per scopi civili e leciti.
10.7 L'Acquirente è tenuto a comunicarci immediatamente per iscritto eventuali violazioni degli obblighi derivanti dalle precedenti clausole da 10.1 a 10.6 di cui venga a conoscenza, indipendentemente dal fatto che siano state commesse dai suoi dipendenti o dal successivo acquirente della merce.

11. Legge applicabile, foro competente
11.1 Il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti direttamente o indirettamente dal contratto è l'autorità giudiziaria competente dove abbiamo la nostra sede legale. Tuttavia ci riserviamo il diritto di agire contro l'Acquirente al suo domicilio o presso altro tribunale competente previsto dalla legge.
11.2 Il diritto nazionale del nostro paese di residenza si applica esclusivamente ad esclusione delle norme sul conflitto della legge applicabile, del diritto internazionale privato e della Convenzione delle Nazioni Unite sulla vendita internazionale di merci.

Fine delle Condizioni generali di vendita